Archivi Mensili: marzo 2014

deee3d85-169e-40d1-a502-6f2341694434

le parole giuste

A dire la verità, la parola arte, usata e strausata, non mi piace per niente. Sa troppo di Ottocento, e ormai serve soltanto a spiegarsi in fretta. Serve per dire tutto in fretta, per dire che c’è l’arte dovunque, come la creatività che c’è dovunque. Anche nel disegno delle mutande, dell’intimo c’è la creatività, cioè […]

continua...
Francesco Carofiglio sottoluce

FRANCESCO CAROFIGLIO

“I sapori e gli odori trascinano i ricordi”, dice Francesco Carofiglio. “Le parole, a volte, riescono a tenerli in piedi. E poi ci sono i suoni, che a volte stanno nel mezzo”. E’ in equilibrio tra cibo e parole, ricette e libri l’intervista che segue. L’occasione è data da La casa nel bosco – appena […]

continua...
02996bad-bd7b-4a20-ba3d-8695304dcfab

lavori in corso

Quarto giorno di primavera. Situazione meteo moderatamente autunnale. Stato di Being Italian in fieri.

continua...
3981935713e3aa76d72co

ISPIRAZIONI DI PRIMAVERA

— Ebbene, avevo appena finito di cantare la prima strofa, — disse il Cappellaio — quando la Regina proruppe infuriata: — Sta assassinando il tempo! Tagliategli la testa! — Feroce! — esclamò Alice. — E d’allora — continuò melanconicamente il Cappellaio — il tempo non fa più nulla di quel che io voglio! Segna sempre […]

continua...
Ritratto Matteo-051

MATTEO ORIANI

Di lui dice: “Amo disegnare archi di curve sulla neve e preparare cibi appetitosi in cucina”. La cosa che gli riesce meglio però è fotografare. Matteo Oriani interpreta il tempo attraverso gli oggetti. Di tutti i tipi e misure: dai diamanti alle scarpe alle case. La sua macchina fotografica racconta la vita in immagini, e […]

continua...
foto donne

Ballata delle donne

Dopo la retorica melensa sull’8 marzo, e il gran dibattito sull’ultima spiaggia delle quote in Parlamento, scambiate per modello di moderna emancipazione, Sanguineti mi serve da detox. Quando ci penso, che il tempo è passato, le vecchie madri che ci hanno portato, poi le ragazze, che furono amore, e poi le mogli e le figlie […]

continua...
Alain-Delon-e-Monica-Vitti-ne-L’eclisse-1962

#nonnenasconopiu’

Ovvero: Monica Vitti &co vs Sabrina Ferilli Sì, d’accordo, siamo contenti, l’orgoglio campanilistico è stato largamente soddisfatto. Va bene per l’Oscar, va bene per la rinascita del cinema italiano (ritornello istituzional-politico diventato indigesto nel giro di una settimana). Ma in tutta questa storia c’è pure una Grande Vuotezza: di attori italiani simbolo di un’era e […]

continua...